India's Best Cine Stars Ki Khoj | Orange Is the New Black | Film TV-Blog
Trucchi e Consigli

Come calibrare la batteria del tuo telefono Android (e perché è importante)

Tutti i prodotti tecnologici sono soggetti a rottura o alla perdita di prestazioni man mano che passa il tempo. È semplicemente così, e non c’è nulla che possiamo fare… tranne migliorare al massimo possibile il loro periodo di utilizzo. Come ad esempio succede con le batterie dei telefoni cellulari.

Questa volta, noi di Softonic ti spieghiamo come calibrare la batteria del tuo telefono Android. Però, ti spiegheremo prima perché è importante farlo.

WhatsApp
DOWNLOAD
8

Consigli

Mentre Apple insiste molto sulla necessità di calibrare la batteria dello smartphone, non viene fatto lo stesso per i terminali Android. Si potrebbe pensare che il motivo è che la procedura non riguarda questo tipo di batterie, l’unica verità è che tutte sono esposte a questi problemi, per cui è necessario calibrarla.

Calibrare la batteria serve ad allinearla con quanto indicato dal sistema operativo. Ti è mai capitato di vedere un 45% di batteria che diventa all’improvviso un 7%? Questo capita proprio perché non è calibrata. È molto importante svolgere di tanto in tanto la procedura di calibrazione, visto che in questo modo faremo sì che la nostra batteria abbia una maggiore vita utile e riusciremo a garantire i suoi tempi di ricarica.

Passo a passo

Calibrare la batteria è più facile di quanto sembra. Non sono necessarie nozioni di informatica né nulla di simile, serve solo un po’ di tempo libero e la pazienza necessaria a compiere l’azione (soprattutto quest’ultima).

La prima cosa da fare è caricare la batteria del nostro telefono cellulare fino al 100%. Assicurati bene di farla arrivare a questa soglia, perché è necessario. Dopo averlo fatto, usa il terminale normalmente fino a far esaurire la batteria; punto importante: fai in modo che il telefono si spenga da solo, cioè non dovrai premere alcun pulsante, anche se lo vedi al 1% o 2% di batteria.

Quando il telefono si sarà spento da solo, il passo successivo è attendere tra quattro e sei ore per fargli rilasciare la chiamata “energia residua”. Questo termine si riferisce ai resti di carica che potrebbero essere rimasti dopo la precedente ricarica. E sì, è una cosa molto comune.

Allo scadere di questo tempo supplementare, rimane solo un ultimo passo: caricare nuovamente il telefono fino al 100%. Di nuovo, assicurati che arrivi al 100% della batteria, non vale togliere il cavo al 98%, perché così stiamo compromettendo la procedura di calibrazione e sarebbe necessario ripeterla daccapo (e sarebbe proprio un peccato, quando basterebbe aspettare qualche minuto in più). Non appena sarà arrivato al 100%, basta accendere il telefono e usarlo.

Secondo gli esperti, è consigliabile svolgere questa procedura ogni tre o sei mesi. Pertanto, non lasciare passare l’opportunità di far vivere un po’ di più la tua batteria e il tuo telefono. A proposito, la cosa migliore è farlo di notte (soprattutto consumare la batteria prima di andare a letto e farle rilasciare l’energia mentre dormiamo).

 

  • Link copiato!
Visualizzazione commenti in corso...